Gruppo Pegaso

pegasoNel febbraio del 1994 l’associazione Arcigay/Arcilesbica, a Catania presente dal 1990, apre un locale notturno come fonte di finanziamento per le attività sociali, il Pegaso’s, «che diventerà presto il riferimento più importante dell’intera comunità omosessuale della Sicilia orientale. Un posto che acquisisce spessore, un laboratorio dove si realizzano corsi di teatro sperimentale e di Butoh, corsi di linguaggio per sordomuti, gruppi di autocoscienza, videoproduzioni, un passaggio importante nel lavoro di radicamento nel territorio» (F. Tosto e P. Carrà, Perché il Pride a Catania in Allora sono un aereoplano, Catania 2003).

Dal 1996 il Pegaso è un’Associazione Culturale autonoma che, a differenza di molte altre realtà commerciali, manifesta una spiccata propensione politica.

Sino al 2014 il Gruppo Pegaso ha svolto la propria attività aggregativa come associazione affiliata ad Arcigay agendo anche politicamente e culturalmente attraverso il finanziamento ai Pride, finanziando la “Tenda di san Camillo” nella lotta all’HIV/AIDS prevedendo inoltre apposite serate di raccolta fondi e sensibilizzazione svolte il primo di dicembre, e molto altro.

Dall’ottobre 2014 il Gruppo Pegaso non è più un’associazione culturale ma un gruppo organizzativo proprietario del locale INDUSTRIE (via Acquicella Porto, 13), un luogo da aprire alla città che rappresenta nell’idea di chi lo ha voluto un progetto culturale di più ampio respiro, ferma restando la vicinanza del Gruppo Pegaso alle tematiche del Movimento LGBTQI.

Advertisements